Il turismo enogastronomico in Italia: un trend in continua ascesa che attira sia stranieri che italiani.

tursimo enogastronomico

Il mondo delle vacanze si è completamente rivoluzionato negli ultimi decenni, ormai non è più solo sinonimo delle classiche due settimane a Natale e due settimane a Ferragosto e sempre di più assistiamo ad un frequente ‘mordi e fuggi’ , anche perché la vacanza è diventata indispensabile nella vita di ognuno di noi.

Nessuno rinuncia almeno ad un weekend, corto o lungo oppure anche ad un periodo più lungo che può essere una  vacanza low cost oppure una destinazione esclusiva per clienti molto raffinati ed esigenti, ormai una realtà a portata di tutti.

L’Italia è leader europeo del turismo enogastronomico

L’Italia ha una ricchezza unica al mondo in fatto di bellezze artistiche, culturali, storiche,  ambientali e ultimo ma sicuramente da considerare in primis il nostro patrimonio enogastronomico. Questo fenomeno è dovuto anche in parte alla crescente attenzione dei media, se ne parla così tanto in tv dove negli ultimi tempi sono sorte diverse trasmissioni sul cibo come “La prova del cuoco” o dove le persone si mettono in competizione come “Masterechef” così come  sui social media, dove anche diversi food blogger condividono le proprie esperienze.

Le ragioni di questa scelta: l’arte culinaria italiana e i prodotti del territorio

Da nord a sud, dal canederlo alla “meusa maritata”, dal prosciutto crudo alla tartare di tonno fresco, dal tortellino fritto agli arrosticini di pecora: come rinunciare a gustare le meraviglie del territorio accompagnate da ogni tipo di vino.

Sia che il turista viaggi per motivi puramente di relax, per praticare attività sportive, per motivi di shopping o per assistere a festival musicali desidera integrare questa specificità con proposte enogastronomiche se non  l’esperienza enogastronomia rappresenta il motivo principale nella scelta della destinazione.

I turisti sono alla ricerca di esperienze enogastronomiche nei ristoranti, visite guidate alle cantine e alle aziende agricole di piccoli e grandi produttori locali, eventi legati a cibi e prodotti locali, al vino e alla birra; insomma la scelta di una destinazione ricade non solo alla caratteristica di un luogo ma anche verso località che possiedono un’offerta ampia e questo perché oggi il cibo non è più solamente una fonte di sostentamento ma anche un modo per sperimentare, divertirsi e stare in compagnia.

Italia è leader in Europa nelle produzioni di eccellenza

La pizza è sicuramente una delle parole più ricercate nei motori di ricerca da turisti stranieri e italiani ma ci sono diversi altri temi su cui puntare per chi si occupa di turismo: dallo street food, il cibo da strada alla valorizzazione dei diversi ristoranti storici o di nuova tendenza  alle aziende di produzione agroalimentare, dai corsi di cucina alle visite alle aziende olearie e alle aziende vinicole.

Purtroppo l’Italia manca forse, rispetto ad altre nazioni competitor europee, di un numero maggiore di azioni mirate allo sviluppo e alla promozione a livello nazionale per meglio valorizzare gli innumerevoli prodotti e vini riconosciuti a livello europeo a indicazione geografica.